Città Medie - A Cosenza terza tappa del Road Show Anci, Occhiuto: “Dimensione ‘media’ delle città ideale per la crescita”
[27-06-2018]

Dopo Arezzo e Sassari, il Road Show Città Medie, organizzato dall'Anci in partnership con Gse e con il patrocinio della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, fa tappa a Cosenza. Due giornate nel capoluogo bruzio per un confronto fra amministratori, architetti e rappresentanti delle istituzioni sulla valorizzazione del patrimonio e le strategie di sviluppo urbano (guarda il video).
L’apertura dei lavori, che si chiuderanno domani 28 giugno, si è svolta nella sede avveniristica del Museo multimediale di piazza Bilotti, dove è stata il segretario generale Anci, Veronica Nicotra, ad aprire la giornata. “Un potenziale, quello dei comuni capoluogo di provincia - ha spiegato Nicotra - che deve essere il tema centrale su cui i Comuni e l’Anci devono impegnarsi nel confronto con il nuovo governo”, sapendo che “è dalla capacità di innovare dei sistemi urbani che passa lo sviluppo del Paese”. 
Per il segretario generale Anci al sindaco di una città capoluogo spetta “un'azione di coordinamento dello sviluppo economico di un'area più ampia rispetto alla sola cinta urbana. Il sindaco, che ha una visione totale dello sviluppo della città, è il miglior imprenditore del proprio territorio”. Investire sulle città medie è quindi la mission da perseguire, anche nel dialogo con il nuovo governo, “perché le città medie possano replicare, con i dovuti correttivi, l'assetto di governance delle città metropolitane. Superato il patto di stabilità – ha concluso Nicotra – proporremo l'eliminazione del vincolo dei finanziamenti: liberare gli avanzi significa consentire ai Comuni con problemi di liquidità di poter investire risorse e quindi programmare il proprio futuro”.
Che le città medie siano fondamentali nell'economia del Paese ne è fortemente convinto anche il sindaco Mario Occhiuto: “In Italia - ha spiegato - tutte le città sono di dimensione media, ideale per la loro crescita e per chi vive nei territori. L'Anci ci permette di tenere alta la bandiera di questi Comuni, uniti e in prima linea, favorendo il confronto fra esperienze: chi amministra, da una parte, e dall'altra chi ha una visione più estesa dello sviluppo di una città. In comune, sindaci e architetti, hanno l'ascolto delle esigenze dei cittadini e la progettazione dei luoghi che, oltre ad essere fisici, rispecchiano sempre la loro vocazione sociale”.
Joint venture con GSE per promuovere lo sviluppo sostenibile dell'Italia. 'Sostenibilità in Comune' è il progetto condiviso e Flaminia Barachini, direttrice governance Gse, a Cosenza ha riaffermato l'alleanza con i Comuni per l'affermazione di una strategia energetica e l'importanza del Conto Termico, quale opportunità di finanziare la riqualificazione energetica degli edifici pubblici.   
E’ stata poi la volta di Nicola Sanna, sindaco di Sassari e coordinatore della consulta Città Medie Anci, una consulta la cui azione “va in direzione del sostegno alla pianificazione strategica. L'Italia delle medie dimensioni è quella che costruisce il futuro e l'Anci, attraverso questi Focus, vuole riportare all'attenzione della politica nazionale le città che sono un'eccellenza. Cosenza, tra queste, si è riappropriata della sue eccellenze, di essere centro culturale e porta una sua visione. Le città medie, più di altre - ha concluso - esprimono questa vocazione ad essere città territorio che servono a tenere insieme i Comuni di un'area più vasta rispetto alla cintura urbana”. 
Infine il presidente di Anci Calabria e sindaco di Pizzo, Gianluca Callipo. “In Calabria, dove l'80% del territorio è fatto di piccoli Comuni - ha detto - il ruolo delle città medie è determinante, tanto più in questo momento di difficoltà per i Comuni, soprattutto per carenze negli apparati burocratico-amministrativi. Siamo a Cosenza, con l'Anci, anche per raccontare di un attivismo amministrativo che qui trova elementi concreti, buone pratiche da esportare, rete tra Comuni per crescere insieme”. 
 



Invia questo articolo ad un amico  
Stampa questo articolo  
Condividi questo articolo su Twitter  
Condividi questo articolo su Facebook  
  • www.anci.it
    Testata giornalistica on line
    dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Direttore responsabile
    Danilo MORIERO
    Caposervizio
    Emiliano FALCONIO
    Redazione
    Federica DEMARIA
    Filippo LA PORTA
    Giuseppe PELLICANÒ

    Segretaria di Redazione
    Daniela ROTONI
    Web designer e Webmaster
    Francesco BOTTERI
    Editore
    Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Via dei Prefetti, 46 - 00186 Roma
    C.F. 80118510587
    sito@anci.it
    stampa@anci.it
    Tel. 06/68009204/231 - Fax 06/68009216

    Iscrizione ROC: n. 17363 del 03.04.2003
    Provider: BT Italia, via Mario Bianchini, 15 - 00142 Roma
    Redazione e contatti
ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
Contatti: Tel. 06680091 - Fax 0668009202
Gestione tecnica a cura di Ancitel S.p.A