Milleproroghe: ANCI, gli interventi indispensabili per i Comuni
[21-12-2011]

In vista dell’emanazione del decreto Milleproroghe, l’Associazione dei Comuni (ANCI) torna a ribadire alcune indispensabile richieste, la principale delle quali e’ la proroga dell’applicazione dell’art. 16 della manovra estiva. Tale proroga serve infatti a porre rimedio ai gravi squilibri creati dall’art. 16 che ha introdotto sostanziali modifiche ordinamentali e fiscali al sistema di gestione associata, in particolare nei Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, causando incertezza ed irrazionalita’ sia nell’assetto attuale delle Unioni gia’ costituite negli ultimi anni, sia nell’intero sistema di gestione sovracomunale delle funzioni.
Per ANCI e’ poi indispensabile prevedere lo slittamento di un anno, al 2013, della entrata in vigore dei nuovi limiti per l’indebitamento e un’altra richiesta riguarda la proroga del periodo transitorio sui servizi pubblici locali. Questa proroga e’ necessaria al fine di rendere congruo il periodo transitorio rispetto alle numerose modifiche normative intervenute, l’ultima delle quali a novembre 2011 con la legge di stabilita’ 2012. E’ essenziale dunque fornire un congruo lasso di tempo onde consentire alle Amministrazioni locali di ripensare il sistema dei servizi pubblici, delle partecipazioni e le conseguenti politiche amministrative, adeguandosi ai nuovi adempimenti previsti dalla normativa.
Facendo poi seguito alle notizie emerse nei giorni scorsi, l’ANCI torna a chiedere la proroga per la gestione dei rifiuti nei Comuni campani. Tale proroga e’ necessaria per mantenere in capo ai Comuni della Regione Campania le funzioni in materia di gestione delle attivita’ legate al ciclo dei rifiuti nei propri territori che non sono ad oggi trasferibili alle Province cosi’ come chiederebbe la legge n. 26/2010.
Da ultima ma non meno importante per i Comuni e’ la proroga del termine per deliberare l’aliquota Irpef. L’ANCI chiede di ristabilire al 31 dicembre 2011 il termine anticipato al 20 dicembre 2011 dal d.l. 201/2011 per la pubblicazione della delibera del consiglio comunale di aumento dell’acconto comunale all’IRPEF sul sito del MEF poiche’ tale norma rende impossibile ai Comuni determinare tale aumento entro la data stabilita.



Invia questo articolo ad un amico  
Stampa questo articolo  
Condividi questo articolo su Twitter  
Condividi questo articolo su Facebook  
  • www.anci.it
    Testata giornalistica on line
    dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Direttore responsabile
    Danilo MORIERO
    Caposervizio
    Emiliano FALCONIO
    Redazione
    Federica DEMARIA
    Giuseppe PELLICANÒ

    Segretaria di Redazione
    Daniela ROTONI
    Web designer e Webmaster
    Francesco BOTTERI
    Editore
    Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Via dei Prefetti, 46 - 00186 Roma
    C.F. 80118510587
    redazionesito@anci.it
    Tel. 06/68009204 - Fax 06/68009216

    Iscrizione ROC: n. 17363 del 03.04.2003
    Provider: BT Italia, via Mario Bianchini, 15 - 00142 Roma
    Redazione e contatti
ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
Contatti: Tel. 06680091 - Fax 0668009202
Gestione tecnica a cura di Ancitel S.p.A