Telecomunicazioni - ANCI in audizione, i Comuni per lo sviluppo della rete in banda larga
[23-09-2008]

“Nella diffusione delle infrastrutture di rete i Comuni possono fornire un importante contributo facendosi promotori di servizi innovativi a banda larga”.

Così l’Assessore alla Comunicazione del Comune di Bologna, Giuseppe Paruolo a margine dell’audizione presso la Commissione Trasporti e Telecomunicazioni della Camera sull’assetto del sistema delle comunicazioni elettroniche e sulle prospettive delle nuove reti per le comunicazioni.

“Migliorando l’offerta – ha aggiunto - aumenterà la domanda da parte dei cittadini, più sensibili all’utilizzo dei nuovi strumenti per le relazioni con la Pubblica Amministrazione, per le necessità quotidiane legate alla mobilità e alla salute, e per i servizi informativi messi a disposizione del territorio”.

Per l’ANCI la diffusione delle infrastrutture delle reti di telecomunicazione è un fattore decisivo per il superamento del digital divide per le aree territoriali caratterizzate da un minore sviluppo economico e per la crescita della competitività dell’intero sistema industriale locale. I Comuni chiedono però “la copertura di tutto il territorio, includendo soprattutto le aree svantaggiate dal punto di vista geografico e di popolazione servita”.  

E Paruolo nel suo intervento ha spiegato quali potrebbero essere i servizi disponibili in rete: la sicurezza urbana attraverso il telecontrollo del territorio; l’eEnergy per la salvaguardia dell’ambiente; la telemedicina per migliorare la qualità dell’assistenza sanitaria soprattutto nei piccoli territori (permettendo ad abitanti anche di luoghi isolati e irraggiungibili di avere la possibilità di ottenere analisi mediche senza accedere “fisicamente” ad un centro specializzato); la formazione a distanza per supportare l’alfabetizzazione e per poter usufruire di corsi universitari; la videocomunicazione (che permette di realizzare applicazioni socialmente utili come la telemedicina e  il telelavoro); e infine il commercio elettronico.

“Sono servizi per i quali il Comune – ha concluso l’Assessore - può svolgere un ruolo chiave di promozione, informazione, assistenza e formazione all’utilizzo”. (fr)

 

 




Invia questo articolo ad un amico  
Stampa questo articolo  
Condividi questo articolo su Twitter  
Condividi questo articolo su Facebook  
  • www.anci.it
    Testata giornalistica on line
    dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Direttore responsabile
    Danilo MORIERO
    Caposervizio
    Emiliano FALCONIO
    Redazione
    Federica DEMARIA
    Filippo LA PORTA
    Giuseppe PELLICANÒ

    Segretaria di Redazione
    Daniela ROTONI
    Web designer e Webmaster
    Francesco BOTTERI
    Editore
    Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Via dei Prefetti, 46 - 00186 Roma
    C.F. 80118510587
    sito@anci.it
    stampa@anci.it
    Tel. 06/68009204/231 - Fax 06/68009216

    Iscrizione ROC: n. 17363 del 03.04.2003
    Provider: BT Italia, via Mario Bianchini, 15 - 00142 Roma
    Redazione e contatti
ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
Contatti: Tel. 06680091 - Fax 0668009202
Gestione tecnica a cura di Ancitel S.p.A