Anci Emilia Romagna - Fecci: “Bene intesa quadro con governo per maggiore autonomia della Regione”
[13-02-2018]

“Esprimo il giudizio positivo dell’Anci Emilia-Romagna sulla risoluzione approvata lunedì scorso dal Consiglio Regionale, che da mandato al Presidente della Regione, Stefano Bonaccini, di sottoscrivere con il Governo l’Intesa-Quadro per una maggiore autonomia della nostra regione”. Così in una nota il presidente di Anci Emilia Romagna e sindaco di Noceto, Fabio Fecci.
“Fin dall’Assemblea dei sindaci, organizzata da Anci Emilia Romagna il 19 settembre dello scorso anno alla presenza del Presidente della Regione – dichiara Facci – abbiamo espresso il nostro sostegno convinto a questo obiettivo. Conseguentemente in questi mesi abbiamo preso parte ai tavoli di lavoro organizzati per definire i contenuti dell’accordo con l’attuale Governo per ottenere maggiore autonomia”. 
“L’Intesa-Quadro – ricorda il presidente di Anci Emilia Romagna – dovrà poi essere seguita da un ulteriore confronto con il Governo che si formerà dopo le elezioni del 4 marzo e successivamente dall’elaborazione di un disegno di Legge che, sulla base dell’articolo 116 della Costituzione, dovrà essere sottoposto all’approvazione di Camera e Senato. La bozza di Intesa-Quadro fin qui definita stabilisce i criteri per la definizione delle risorse finanziarie necessarie al riconoscimento di maggiori competenze legislative e amministrative alla Regione Emilia-Romagna . L’Intesa indica anche le 4 aree strategiche su cui la Regione richiede maggiori poteri. Tali aree - politiche del lavoro, istruzione, tutela dell’ambiente e dell’ecosistema e salute – sono davvero importanti per il futuro delle nostre comunità e per l’attività amministrativa dei Comuni e vengono ricomprese in 12 materie specifiche su  cui la Regione chiede la gestione diretta: rapporti internazionali e con l’Unione Europea delle Regioni; tutela e sicurezza del lavoro; istruzione, salvo l’autonomia delle istituzioni scolastiche; commercio con l’estero; ricerca scientifica e tecnologica e sostegno all’innovazione per i settori produttivi; governo del territorio; protezione civile; coordinamento della finanza pubblica e del sistema tributario; tutela della salute; norme generali sull’istruzione; tutela dell’ambiente, dell’ecosistema e dei beni culturali; giustizia di pace”.                                   
“Sono convinto – aggiunge Fecci – che condizioni di maggiore autonomia nell’azione di governo della nostra Regione formeranno una base necessaria a incrementare la crescita economica e una migliore qualità della vita di tutti i cittadini emiliano-romagnoli, e saranno anche un aiuto concreto alla crescita di tutto il Paese. Per questo riteniamo importante che si tagli il traguardo della firma di quest’Intesa-Quadro in tempi rapidi ed esprimiamo il nostro  impegno a continuare a collaborare nell’interesse di tutti, come abbiamo fatto fin dall’inizio di questo percorso. Successivamente sarà altrettanto necessario organizzare tavoli di lavoro insieme alla Regione Emilia-Romagna, al Governo e all’Anci Nazionale, affinché anche per i comuni si possa parlare di maggiore autonomia finanziaria, dopo le recenti novità positive in materia di investimenti, considerato che ormai da troppi anni i nostri bilanci soffrono di imponenti misure restrittive”, conclude il presidente di Anci Emilia Romagna. (com/ef)



Invia questo articolo ad un amico  
Stampa questo articolo  
Condividi questo articolo su Twitter  
Condividi questo articolo su Facebook  
  • www.anci.it
    Testata giornalistica on line
    dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Direttore responsabile
    Danilo MORIERO
    Caposervizio
    Emiliano FALCONIO
    Redazione
    Federica DEMARIA
    Filippo LA PORTA
    Giuseppe PELLICANÒ

    Segretaria di Redazione
    Daniela ROTONI
    Web designer e Webmaster
    Francesco BOTTERI
    Editore
    Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Via dei Prefetti, 46 - 00186 Roma
    C.F. 80118510587
    sito@anci.it
    stampa@anci.it
    Tel. 06/68009204/231 - Fax 06/68009216

    Iscrizione ROC: n. 17363 del 03.04.2003
    Provider: BT Italia, via Mario Bianchini, 15 - 00142 Roma
    Redazione e contatti
ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
Contatti: Tel. 06680091 - Fax 0668009202
Gestione tecnica a cura di Ancitel S.p.A