Nardella: “Città Metropolitane occasione per rilancio Paese, Mattarella nostro più grande alleato"
[29-01-2016]
Start City

11.JPG
FIRENZE – “Nell’affrontare lo studio condotto in questo anno sulle Città metropolitane, siamo stati mossi dal desiderio di comprendere lo straordinario potenziale racchiuso nei sistemi urbani, ma anche dalla convinzione che essi rappresentano un’occasione fondamentale per lo sviluppo della stessa reputazione internazionale del Paese”. Lo ha affermato Dario Nardella, sindaco di Firenze e coordinatore Anci per le città metropolitane, chiudendo i lavori del forum ‘Città metropolitane, il rilancio parte qui’, alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella.
Sintetizzando gli interventi che si sono alternati nella due giorni conclusiva di Start City, Nardella si è detto convinto che il progetto ci “ha fornito un’analisi dettagliata della realtà metropolitana ma anche un modello di lavoro che ci auguriamo di continuare a sviluppare”.
Su un punto, però, il coordinatore Anci non intende derogare: “Le città sono degli organismi viventi e, come avrebbe detto il sindaco Giorgio La Pira, restano mentre i regni passano. Per questo il loro sviluppo si deve snodare intorno alle persone, le uniche formule possibili per la loro costruzione”.
Insomma, nella visione di Nardella, le Città metropolitane sono “una grande finestra di opportunità che si apre sul mondo e sui grandi poli di innovazione tecnologica, i cui benefici però – ha sottolineato – potranno riverberarsi su tutti i territori, anche quelli non metropolitani circostanti”. Ma anche, ha proseguito, “uno snodo di semplificazione tra i sistemi regionali di governo ed i territori che in Italia si avvalgono, più che altrove, della ricchezza delle municipalità”.
Per tutti questi motivi il sindaco di Firenze ha espresso soddisfazione per la presenza odierna del Capo dello Stato. “Sappiamo di trovare in lei un grande alleato nel nostro percorso, sia per la sua esperienza di amministratore che per la sua sensibilità. Lei rappresenta la grande ed alta sintesi che l’Italia è in grado di raggiungere. Questo – ha chiosato rivolto a Mattarella – è la più grande spinta a proseguire nel rapporto con le altre istituzioni, consapevoli che le Città Metropolitane sono l’ossatura del Paese, ed una concreta occasione per accelerare la ripresa economica del Paese”. 

Oggi sono interventi ai lavori del Forum: Paolo Perrone, sindaco di Lecce e vicepresidente vicario dell’Anci; Enzo Bianco, sindaco di Catania e presidente del consiglio nazionale Anci; Matteo Ricci, sindaco di Pesaro; Jean-Luis Missika, vicesindaco di Parigi; Leoluca Orlando, sindaco di Palermo; Giuseppe Falcomatà, sindaco di Reggio Calabria; Dario Nardella, sindaco di Firenze e coordinatore Anci per le città metropolitane.

Gli interventi della prima giornata di lavori (28 gennaio 2016): Dario Nardella,sindaco di Firenze e coordinatore Anci per le città metropolitane; Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia; Marco Doria, sindaco di Genova; Daniele Manca, sindaco di Imola; Massimo Zedda, il sindaco di Cagliari; Renato Accorinti, sindaco di Messina; Antonio Decaro, sindaco di Bari. (ef/gp/mv/fdm)

 




Invia questo articolo ad un amico  
Stampa questo articolo  
Condividi questo articolo su Twitter  
Condividi questo articolo su Facebook  
  • www.anci.it
    Testata giornalistica on line
    dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Direttore responsabile
    Danilo MORIERO
    Caposervizio
    Emiliano FALCONIO
    Redazione
    Federica DEMARIA
    Giuseppe PELLICANÒ

    Segretaria di Redazione
    Daniela ROTONI
    Web designer e Webmaster
    Francesco BOTTERI
    Editore
    Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Via dei Prefetti, 46 - 00186 Roma
    C.F. 80118510587
    redazionesito@anci.it
    Tel. 06/68009204 - Fax 06/68009216

    Iscrizione ROC: n. 17363 del 03.04.2003
    Provider: BT Italia, via Mario Bianchini, 15 - 00142 Roma
    Redazione e contatti
ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
Contatti: Tel. 06680091 - Fax 0668009202
Gestione tecnica a cura di Ancitel S.p.A