Rifiuti - Cresce la raccolta differenziata, dal 2010 al 2011 registrato un incremento di 2,18 punti percentuali
[06-11-2012]
I numeri sono contenuti nel II Rapporto Banca dati sulla raccolta differenziata 2011 che è stato presentato oggi alla stampa dal responsabile tecnico Ancitel Energia&Ambiente, Francesco Sicilia

Nel 2011 nel nostro Paese sono state raccolte in modo differenziato circa dieci milioni di  tonnellate di rifiuti per un valore di circa 186 chilogrammi per abitante, la raccolta differenziata è passata dal 33,26% del 2010 al 35,53% del 2011 con un incremento di oltre due punti percentuali. Al contrario, nel 2011 si è riscontrata una riduzione della produzione di rifiuti urbani pro capite dell’1,88%, il valore è passato da 535,78 kg/ab. rilevato nel 2010 a 525,70 kg/ab. nel 2011.  
I dati sono contenuti nel II Rapporto Banca dati sulla raccolta differenziata 2011 realizzato dal gruppo di lavoro Anci-Ancitel Energia&Ambiente coordinato dal delegato Anci all’Energia e Rifiuti, Filippo Bernocchi. Il Rapporto è stato presentato oggi alla stampa dal responsabile tecnico Ancitel Energia&Ambiente, Francesco Sicilia.
Obiettivo della banca dati è di rendere disponibili ai Comuni attraverso l’Osservatorio degli enti locali sulla Raccolta differenziata dati aggiornati sulla qualità dei servizi di gestione rifiuti erogati con una tempistica più immediata e adeguata rispetto agli attuali sistemi di rilevazione, così da agevolare gli interventi di programmazione dei Comuni consentendo interventi e controlli più immediati. La banca dati rappresenta un contributo a sostegno della crescita e del miglioramento del quadro conoscitivo della raccolta differenziata nel nostro Paese.   
Nel Rapporto viene anche evidenziata la percentuale di avvio a riciclo. Se si applica la metodologia n°2 che prevede il calcolo in percentuale del tasso di riciclaggio dei rifiuti domestici e dei rifiuti simili la percentuale è pari a 45.64%, mentre se si applica la metodologia n°4 del calcolo in percentuale del riciclaggio dei rifiuti urbani è pari a 34,5%. Sempre secondo la metodologia 4 risultano essere nove le regioni che nel 2011 hanno già superato l’obiettivo del 50% di avvio a riciclo: da un’analisi si rileva che si tratta di regioni del Nord con l’unica eccezione delle Marche e della Sardegna.
Novità anche sul fronte del conferimento ai Consorzi di filiera. Dal Rapporto emerge infatti che il 2011 ha registrato un incremento delle quantità conferite a Coreve, Corepla e Cial, mentre si registra una riduzione al Comieco “a seguito della scelta da parte dei convenzionati di gestire il materiale sul libero mercato in una fase di trend positivo dei prezzi, accogliendo l’indirizzo generale dell’Accordo Quadro in merito al regime di sussidiarietà delle convenzioni”. Si rileva inoltre che nel 2011 rispetto all’anno precedente gli importi fatturati ai Consorzi si sono incrementati del 4,68%. “Quindi – si legge nel Rapporto – a fronte di una riduzione del 2,60%dei quantitativi conferiti nel 2011 rispetto al 2010 ai Consorzi di Filiera del Conai c’è stato un incremento degli importi fatturati (+6,35%) conseguente sia all’aumento dei corrispettivi che soprattutto al miglioramento della qualità del materiale conferito ai Consorzi. (fr)           
 
 



Invia questo articolo ad un amico  
Stampa questo articolo  
Condividi questo articolo su Twitter  
Condividi questo articolo su Facebook  
  • www.anci.it
    Testata giornalistica on line
    dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Direttore responsabile
    Danilo MORIERO
    Caposervizio
    Emiliano FALCONIO
    Redazione
    Federica DEMARIA
    Filippo LA PORTA
    Giuseppe PELLICANÒ

    Segretaria di Redazione
    Daniela ROTONI
    Web designer e Webmaster
    Francesco BOTTERI
    Editore
    Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Via dei Prefetti, 46 - 00186 Roma
    C.F. 80118510587
    sito@anci.it
    stampa@anci.it
    Tel. 06/68009204/231 - Fax 06/68009216

    Iscrizione ROC: n. 17363 del 03.04.2003
    Provider: BT Italia, via Mario Bianchini, 15 - 00142 Roma
    Redazione e contatti
ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
Contatti: Tel. 06680091 - Fax 0668009202
Gestione tecnica a cura di Ancitel S.p.A