Sisma Centro Italia

Inaugurata ad Appignano del Tronto piazza “Magnitudo 6.5”. Decaro: “Un giorno felice”

“Il terremoto, il ricordo delle scosse di tre anni fa, scatena in me sempre una grande emozione. Oggi, quella che provo davanti a uno spazio che rinasce, è un’emozione felice. Per questa emozione, per avermi invitato a condividerla, ringrazio la sindaca e tutti voi”. Con queste sentite parole il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro ha inaugurato, ad Appignano del Tronto, piccolo centro delle Marche colpito dal terremoto dell’ottobre 2016, piazza “Magnitudo 6.5”, che nasce sulle macerie di un rudere disabitato crollato nel corso del sisma e che vuole essere spazio di riflessione in ricordo del tragico evento e delle sue vittime.

La piazza “Magnitudo 6.5” è stata finanziata con 45 mila euro raccolti dall’Anci nell’ambito di “Anci Crowd: I Comuni per i Comuni” iniziativa di crowdfunding, attraverso il partner Eppela, leader nel settore, voluta dall’associazione dei Comuni per sostenere la ricostruzione dei Comuni del Centro Italia colpiti dal sisma e che ha visto la partecipazione di cittadini e fondazioni bancarie, uniti per ridare speranza ai territori colpiti dal terremoto.
Al taglio del nastro, insieme al presidente Decaro, erano presenti la sindaca di Appignano, Sara Moreschimi, il presidente di Anci Marche Maurizio Mangialardi e il responsabile piccolo Comuni della regione Augusto Curti.

Articolo presente in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *