Contabilità economico-patrimoniale

Il viceministro Castelli annuncia proroga al 2020 per i piccoli Comuni. Accolte le richieste Anci

La contabilità economico-patrimoniale per i piccoli Comuni slitta al 2020. Ad annunciarlo al quotidiano Italia Oggi  il viceministro all’Economia Laura Castelli. “I comuni – dice in un articolo del quotidiano economico oggi in edicola – devono stare tranquilli: la proroga al 2020 arriverà ma sarà l’ultima. Voglio che sia chiaro che noi riteniamo estremamente importante acquisire i dati della contabilità economico-patrimoniale anche per i piccoli comuni. Poi – spiega la Castelli – si può ragionare su semplificazioni ad hoc per i mini-enti, si può ipotizzare un aiuto da parte dei tecnici ministeriali a favore dei sindaci in difficoltà, ma la nuova contabilità dovrà partire. La proroga – aggiunge il viceministro al Mef – servirà alle amministrazioni per arrivare pronte all’ adempimento senza rivolgersi, come molti enti stanno facendo, a professionisti esterni e consulenti per ottenere certificazioni che però per noi non hanno nessun valore”. Sempre Italia Oggi raccoglie l’assenso alla proroga anche del sottosegretario all’Interno Stefano Candiani che si è detto “certo che il Mef troverà la soluzione tecnica più adatta per intervenire il prima possibile con un provvedimento di semplificazione”. Viene così accolta una richiesta più volte sollecitata da Anci, che giovedì 11 aprile, per bocca del coordinatore nazionale dei piccoli Comuni, Massimo Castelli, ha chiesto di “dare seguito concreto a quanto assicurato a parole”.

Una risposta a “Il viceministro Castelli annuncia proroga al 2020 per i piccoli Comuni. Accolte le richieste Anci”

  1. Troppo tardi, i comuni hanno già approvato il rendiconto di giunta . Venti sono i giorni obbligatori x il deposito che dovevamo spettare !! Ormai!!
    I piccoli comuni hanno fatto quello che hanno potuto !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *