AccaddeDomani

Il 10 luglio 1976 il disastro di Seveso. Il sindaco Allievi: “Il più grande incidente della storia”

“Un evento catastrofico e difficile per la nostra popolazione, una serie di discriminazione quasi come quelle che i cittadini lombardi hanno subito a seguito dell’emergenza Corona virus”.
Così il sindaco di Seveso, Luca Allievi nella Rubrica Anci AccaddeDomani a 44 anni dal più grande disastro ambientale del nostro Paese, e anche uno dei più gravi incidenti industriali della storia,
Nell’azienda chimica Icmesa, che produceva insetticidi e diserbanti, si verificò la dispersione di una nube della diossina TCDD, una sostanza chimica tra le più tossiche. Il veleno ha investito i terreni dei Comuni della Bassa Brianza, e in particolare il Comune di Seveso.
E continua “è un tema ambientale importante, quello di Seveso, che ha prodotto una serie di direttive ambientali, industriali ed ecologiche che sono alla base sulla quali industria ed ecologia si muovono per cercare un terreno comune di convivenza tra sviluppo e sensibilità ambientale.
E’ importante – prosegue – che questa memoria venga trasmessa alle giovani generazioni per ricordare loro che non ci può’ essere progresso e sviluppo senza una contestuale attenzione all’ambiente e a quello che ci circonda, perché avere attenzione verso l’ambiente e il territorio significa avere rispetto per noi, per la nostra vita, per il nostro sistema di vivere e dei nostri cari.

Articolo presente in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *