Dialogo con le istituzioni

Fondo di solidarietà comunale, Decaro scrive a Lamorgese e Gualtieri: “Erogare subito il dovuto”

Assicurare le risorse del fondo di solidarietà comunale entro la fine del mese, come previsto, per scongiurare gravissimi problemi di liquidità per i Comuni. È quanto chiede il presidente dell’Anci Antonio Decaro in una lettera indirizzata al ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e al ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri. “La legge di bilancio 2019 – scrive Decaro – conferma per l’anno in corso i medesimi importi del fondo di solidarietà comunale stabiliti per il 2018 prevedendo che si eroghi a ciascun Comune quanto attribuito a titolo di fondo di solidarietà comunale, in due rate da corrispondere entro i mesi di maggio e ottobre”.  In base alla previsione per il 2019, continua Decaro, “i Comuni fanno affidamento sulla corresponsione entro il mese di ottobre della seconda tranche del Fsc”. Invece, al momento, dopo l’erogazione dei primi di ottobre “risultano liquidate quote che corrispondono complessivamente a circa il 77 per cento del totale delle spettanze”. Di qui la richiesta urgente perché “la situazione crea allarme tra i Comuni che rischiano problemi di liquidità in questa fase dell’anno priva di significative fonti autonome di entrata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *