#NelsegnodelleCittà

“Favole al telefono”, il progetto Siproimi di Mirano e il Comune ripartono dai giovani cittadini

Coinvolgere i giovani cittadini nelle attività culturali della città. Con questo obiettivo il progetto Siproimi di Mirano, protagonista dell’appuntamento di oggi per il nostro diario della ripartenza #Nelsegnodellecittà, ha aderito all’iniziativa “Favole al telefono” lanciata dal Comune.  L’iniziativa, nata dalla necessità di mantenere vivo il tessuto culturale cittadino nonostante l’emergenza Covid-19, fa parte della rassegna “Mirano Cultura Continua” e del Maggio dei Libri e rientra tra gli appuntamenti per ricordare il centenario della nascita di Gianni Rodari. I bambini, con i loro disegni, hanno illustrato le favole contenute nel classico di Rodari, disegni che faranno parte di una serie di video animati.
“Quattro famiglie inserite nei progetti Sipromi hanno collaborato alla realizzazione di due fiabe. I bambini con l’aiuto dei genitori e delle insegnanti di Italiano – raccontano i responsabili del progetto – hanno ascoltato e analizzato il racconto scelto e hanno deciso quali illustrazioni preparare. I loro disegni sono stati poi inviati al Comune di Mirano che ha provveduto alla loro sistemazione e al montaggio del video”.
L’iniziativa si è dimostrata un’occasione per stimolare la creatività dei bambini e degli adulti, per coltivare l’uso e la comprensione della lingua italiana e per favorire la socialità dopo il periodo di isolamento, in special modo per i bambini, che hanno sofferto la mancanza della scuola e del contatto con i coetanei.

Segnalateci i vostri progetti, iniziative e attività per scrivere assieme il nostro “diario della ripartenza” a: nelsegnodellecitta@anci.it

Leggi qui tutte le puntate di #NelSegnodelleCittà

Guarda il primo video “Il Mago delle Comete”