Sistema fieristico

Decaro e Giordani al governo: “Serve piano di interventi. Comparto strategico per economia locale”

Avviare un confronto tra Comuni, governo e addetti ai lavori per individuare un piano di interventi a sostegno del comparto fieristico nazionale, colpito dalle chiusure dell’ultimo Dpcm e già fiaccato dal blocco totale delle attività nel periodo marzo-agosto di quest’anno. E’ quanto chiedono il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro e il delegato alle Attività produttive e sindaco di Padova, Sergio Giordani, in una lettera indirizzata ai ministri Roberto Gualtieri (Economia) e Stefano Patuanelli (Sviluppo economico).
Il sistema fieristico nazionale, notano Decaro e Giordani, svolge un ruolo sociale e di sviluppo nei territori molto importante ma, dati alla mano, il calo di fatturato per il 2020 sarà circa dell’ottanta per cento con prospettive ancora peggiori sul 2021.
“A fronte di una situazione così drammatica – evidenziano  ancora Il presidente dell’Anci e il delegato alle Attività produttive – il sostegno messo in campo dal governo e dal Parlamento non appare risolutivo, limitandosi a tamponare gli effetti diretti sul piano occupazionale con la cassa integrazione in deroga, certamente di grande importanza, o prevedendo poche risorse a fondo perduto”.
Da qui la richiesta di Decaro e Giordani di “un piano di interventi che consenta al sistema fieristico nazionale di superare questa fase e guardare avanti, consapevoli tutti della funzione strategica e rilevante per l’economia dei territori, per lo sviluppo del Paese e per la competizione a livello internazionale”.

Articolo presente in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *