Road show Anci Città medie

Gori: “In città oltre 140 hotspot wi-fi che coprono quattro milioni di metri quadrati”

“Bergamo si è dotata negli ultimi tre anni di un sistema wi-fi che rappresenta uno dei fiori all’occhiello della città, non solo nel nostro Paese, ma anche nel confronto con le più importanti città europee. Oltre 140 hotspot, alta velocità in download e upload, un’area di oltre 4 milioni di metri quadrati coperta da segnale: il nostro lavoro ora è quello di estendere sempre più questo servizio ai quartieri periferici. In questo senso stiamo sviluppando un progetto, affidato ad A2ASmartcity, per la realizzazione di sette piazze smart e per il proseguimento della copertura wi-fi cittadina”. Così il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, parlando nel corso della tappa bergamasca del Road Show Anci Città medie, svoltosi sabato 8 settembre nel capoluogo lombardo alla presenza del del presidente della Consulta Città medie Anci e sindaco di Sassari, Nicola Sanna.
“L’importante intervento – ha ricordato Gori – riguarda la realizzazione di 7 piazze smart nei quartieri periferici: Celadina, Boccaleone, Malpensata, Grumello al Piano, Campagnola, Colognola e Carnovali. Le piazze digitali saranno zone a disposizione dei cittadini in cui verranno installate panchine con punti di ricarica dispositivi, cestini intelligenti, sensori di innaffio, sensori ambientali, totem interattivi. 153 cestini intelligenti, punti di ricarica dispositivi elettronici, ma anche totem informativi e sensori per il monitoraggio ambientale e del verde”.
Il sindaco di Bergamo ha poi precisato che “il progetto prevede inoltre l’estensione del servizio WIFI e il completamento di diversi percorsi cittadini che saranno coperti dal servizio di connettività: parchi, biblioteche, centri di aggregazione, zone pedonali, tutta la città alta ed Astino. L’attivazione dei servizi smart sarà resa possibile dalla copertura della città con la rete LoRa, la rete abilitante ai servizi Iot realizzata da A2ASmartcity in tutte le principali città lombarde”. “Internet come diritto: con questo obiettivo lavoriamo per garantirlo a tutta la città”, ha concluso Gori.

“Sono contento del clima che si è respirato durante questa due giorni. Quando gli addetti ai lavori si incontrano si rinfrancano l’uno con l’altro, perché per provare ad innovare le procedure ed i processi il lavoro da fare è ancora lungo”, afferma da parte sua Giacomo Angeloni, assessore all’innovazione e alla semplificazione del Comune di Bergamo e promotore dell’iniziativa Download Innovation, il Festival dell’innovazione IT, nel cui ambito è stato ospitato il Road show delle Città medie.
“Per noi questo incontro sui temi dell’innovazione è stato una sorta di fiore all’occhiello su un’attività che stiamo portando avanti con la nostra amministrazione da quasi quattro e mezzo”, aggiunge Angeloni. “Mi pare che – come ha detto il sindaco Gori –ormai non sarebbe più possibile per Bergamo non avere un assessorato che si dedichi in modo esclusivo ai temi dell’innovazione. Il fatto che tutti i miei colleghi di Giunta siano passati a seguire i lavori di Download – conclude l’assessore – conferma la consapevolezza di tutti noi sul ruolo strategico dell’innovazione per una corretta ed efficiente amministrazione della cosa pubblica”. Leggi gli interventi dei sindaci di Arezzo (Alessandro Ghinelli), Pavia (Massimo Depaoli) e del vicesindaco di Matera (Giuseppe Tragni).