Cooperazione internazionale

Bianco: “Anci in prima linea per aiutare crescita dei comuni dei Paesi in via di sviluppo”

“Anci è in prima linea nel sostenere le iniziative ed i progetti dei comuni italiani impegnati nella cooperazione allo sviluppo. Innanzitutto, rafforzando la capacità tecnica delle amministrazioni comunali di poter avere una solidità quando affrontano sul campo questi temi delicati, ma soprattutto aiutando i comuni dei Paesi in via di sviluppo a sviluppare la capacità tecnica di essere aiutati in modo efficace”. Lo ha evidenziato Enzo Bianco, presidente del Consiglio Nazionale dell’Anci prendendo parte alla tavola rotonda ‘Towards the next National Conference on Development Cooperation’, svoltasi oggi a conclusione di Exco2019, la Fiera dedicata alla cooperazione internazionale che si è tenuta alla Fiera di Roma.
L’incontro, cui hanno preso parte tra gli altri la vice ministra degli Affari Esteri e della cooperazione internazionale Emanuela Del Re e il neo direttore dell’Agenzia italiana per la Cooperazione allo sviluppo Luca Maestripieri, è servito a delineare i temi che saranno al centro della prossima Conferenza nazionale sulla Cooperazione allo Sviluppo del 2022.

Bianco nello specifico ha fatto riferimento all’esperienza di ‘Municipi senza Frontiere’, realizzata in questi anni con “oltre venti progetti già partiti in città italiane del Nord, del Centro e del Sud impegnate a collaborare con amministrazioni locali del continente africano, di quello latinoamericano e asiatico. Si tratta – ha sottolineato – di una splendida iniziativa che sta diventando una bella realtà in cui il nostro Paese si contraddistingue in modo particolare. Essa prevede lo sviluppo di progetti ed iniziative che spaziano dall’energia pulita, alla qualità dell’ambiente, a quello della vivibilità anche in queste città”, ha aggiunto il presidente del consiglio nazionale Anci.
Il dibattito odierno è servito a ‘fare una sorta di tagliando’ sui temi della cooperazione allo sviluppo, a circa un anno e mezzo dalla Prima conferenza nazionale del gennaio 2018 ed in vista del prossimo appuntamento.
Molti i punti emersi dal dibattito cui Bianco ha portato il contributo dei comuni italiani. Innanzitutto, l’importanza del coinvolgimento dei giovani sui temi della cooperazione allo sviluppo; ed ancora la necessità di realizzare strategie mirate che consentano di creare opportunità concrete di lavoro nei paesi in via di sviluppo. “E’ una sfida esistenziale per il nostro sistema Paese nella quale – ha sottolineato la vice ministra Del Re – il settore privato gioca un ruolo sempre più importante”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *