Coronavirus

Anci Marche chiede al Commissario Legnini massima condivisione

“Anche nel momento di massimo picco da contagio da Coronavirus abbiamo sempre inteso il sisma Centro Italia come un’emergenza nell’emergenza ed è per questo che ci siamo immediatamente attivati con il Commissario Legnini, con il quale è in atto un costante e proficuo confronto e al quale riconosciamo un’accelerazione importante, per chiedere di rimodulare la lista dei comuni definiti come ‘maggiormente colpiti’“. E’ chiaro il messaggio di Maurizio Mangialardi, presidente di Anci Marche e incaricato da Anci nazionale di coordinare le 4 regioni terremotate che ha inviato una lettera al Commissario alla Ricostruzione per chiedere un ulteriore sforzo di condivisione.
«Il ruolo di coordinamento e sintesi che l’Anci Marche sta portando avanti – insiste Mangialardi – necessita della massima condivisione di tutti i passaggi mentre i criteri sono stati definiti e la lista è stata compilata di concerto con Regione Marche e i rappresentanti della Cabina di Regia senza coinvolgere i comuni».
«Per chiarire tutti gli aspetti ritengo – conclude il Presidente di Anci Marche – quanto mai opportuno il confronto che abbiamo organizzato con i Sindaci per Giovedì 7 maggio p.v. per valutare la possibilità che nell’ordinanza in elaborazione sia attribuita al Commissario la possibilità di aggiornare la lista dei Comuni o frazioni definiti come “maggiormente colpiti”. Sono convinto che troveremo la sintesi con lo spirito di collaborazione che sta caratterizzando il percorso dell’On. Legnini».

Articolo presente in: